www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

febbraio 2008

dei fumatori indecisi

"Si raccomanda di far fuori immediatamente quei signori che, se viene loro offerto un sigaro, rispondono con la frase: - non dico di no -.  Altrimenti potrebbe darsi il caso che alla domanda se una donna gli piaccia diano quasta risposta: - non sono uno schifiltoso -."

Karl Kraus "Detti e contraddetti" Milano 1992

della sana sessualita'

su gentile connessione del consigliere Bebo Storti

via Marcello

Una sana sessualità

di Bebo Storti [aula del Consiglio Regionale della Lombardia, 28.02.2008]

"Una sana sessualità, così per definizione, non vuol dire niente.
Sano è uno che lo fa spesso? Beato lui o lei. Sano è uno che lo fa in modo sicuro? Col famoso profilattico, tanto osteggiato da certa Chiesa?
Sano è chi non lo fa prima del matrimonio, ma lo fa prima o dopo i pasti?

delle mongolfiere

dopo una lunga passeggiata notturna.

"Lasciano tracce impercettibili
le traiettorie delle mongolfiere
e l'uomo che sorveglia il cielo
non scioglie la matassa del volo
e non distingue più l'inizio
di quando sono partite
sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite
tolti gli ormeggi e la zavorra
sono partite

GM Testa.

delle certezze

convinto del fatto che e' difficile definire una verita', ma in qualsiasi analisi e' piu' probabile imbattersi in alcune verosimiglianze, mi capita di scoprire che alcune incrollabili certezza nascondono delle interessanti declinazioni.

Comunque e' una storia lunga.

del mestiere di scrivere

Mi sono bevuto questo libro. mi e' piaciuto e mi sara' utile.
E' scritto bene, e' molto scorrevole, offre molte informazioni.
E' lieve.

delle emozioni, vere, indicibili

Qualche volta capita di avere la fortuna di passare vicino alla magia.

Qualche volta capita di assistere alla primavera che si rinnova, con una rapidita' ed una forza che non pare possibile.

Alle volte capita di cascare dentro l'arte e accorgersi che per anni si era anestetizzati, persi a rincorrere dei brandelli di qualunquita' purchessia, perdendosi alcune delle cose che contano: il proprio io e la propria capacita' di produrre senso, tanto per dirla facile.

Altre volte capitano cose come questa c

delle ipocrisie

in tempi di movimenti per la vita questo afforisma mi pare particolarmente azzeccato:

"Quando gli inquilini vennero a sapere che la padrona di casa era una ruffiana, vollero tutti disdire l'affitto. Poi invece restarono nella casa, dopo che quella li assicuro' che aveva cambiato mestiere, ora si dedicava soltanto all'usura."

Karl Kraus "Detti e contraddetti" Milano 1992

Formigoni come Attila

Marcello Saponaro e Pippo Civati lanciano un meme, che riprende di fatto il lavoro di un po' di amici pavesi.

Si tratta di un meme anti Attila, e nella fattispece Attila potrebbe essere il nostro ineffabile governatore Formigoni che, dopo essere passato, lascia, invece del proverbiale sale unno, cemento e villette a schi

del frac

"Un cameriere e' un uomo che porta il frac senza che nessuno se ne accorga, Per contro ci sono degli uomini che hanno l'aspetto dei camerieri appena si mettono un frac. Cosi' in ambedue i casi un frac non ha nessun valore."

Karl Kraus "Detti e contraddetti"

Alleanze mediatiche

ieri a Bergamo abbiamo presentato il libro di Luca de Biase "Economia della felicita'".

Ne e' uscita una chiacchierata profonda, interessante e coinvolgente.

Credo che l'aspetto piu' rilevante sia stato la definizione del momento di grande cambiamento che stiamo vivendo, e l'esigenza di ascoltare, leggere ed interpretare il cambio di paradigma.

L'immaginario della

geniale Mantellini :-)

Su Nicola Zingaretti e il wi-fi in provincia di Roma.

via Mantellini, per l'appunto :-D

delle sensazioni



io l'ho scattata, e piu' la guardo e piu' mi viene in mente Foucault... mah

delle citta'


a volte penso che Milano potrebbe essere una grande citta'. Invece e' solo grossa.

della saggezza della folla

Immagine di La saggezza della folla

"le convenzioni riducono la quantita' di lavoro cognitivo necessario per arrivare in fondo alla giornata"

"il capitalismo e'piu' sano quando l persone sono convinte che i vantaggi sul lungo termine della correttezza, superino i vantagg

di Giordano Bruno

"Giovedì 17 febbraio esattamente 408 anni fa, Giordano Bruno venne arso vivo in piazza Campo dei Fiori, con l’ovvia precauzione della “lingua in giova”, bavaglio o blocco, dato che diceva “bruttissime parole”, e invano gli porsero da guardare l’immagine del Crocefisso, dalla quale “volse fieramente lo sguardo."

Franco Battiato parlava di "epoca di idioti dell'orrore".

della comunicazione elettorale

di Alessandro Robecchi ho gia' parlato qui e invece, qui trovate il suo corsivo domenicale in cui si parla di figli, di fogli e di trentenni.

Imperdibile :-)

Da quando c'e' il suo blog, mi sento meno solo ;-)

dell'informazione di mutuo soccorso"

sull'ultimo Nova' l'editoriale di Luca de Biase parla di politica e rete.

Lo riprende Stefano Quintarelli 

Cito solo un passaggio di un testo importante nel suo complesso:

"Qualche politico può ancora vedere internet come un medium minore. Ma è un errore. Equivale a considerare i cittadini stessi come un problema secondario."

Credo che Luca abbia centrato il principale cancro della politica e della fine della rappresentanza.

di Internet

di ritorno da state of the net non vevo ancora trovato il tempo di riordinare idee e appunti.

SIccome rischia di non esserci mai quel tempo la cosa che faro' sara' copincollare una arte delle note prese durante l'intervento di Enzo Rullani, persona lucidissima ed estremamente gradevole.

A me sembrano chiari oltre che illuminanti.

Se ti saranno utili ne saro' particolarmente lieto

"Bisogna rendere collettiva l'innovazione individuale.

La r

dell'attualita'

"la politica sociale e' la disperata decisione di operare i calli ad un malato di cancro"

Karl Kraus "Detti e contraddetti" Milano 1992

Economia della felicita' a Bergamo

giovedi' 21 alle 18.30, al caffe' letterario di Bergamo, insieme a Marcello, e a Luca de Biase (:-O) parleremo di "Economia della felicita'" .

Ho avuto modo di conoscere ed ascoltare Luca a "The state of the net", ricavando grandi stimoli dalle sue parole. E' una bella occasione.

del cristianesimo

"Il cristianesimo ha arricchito il pasto erotico con lo hors d'oeuvre della curiosita', e lo ha rovinato con il dessert del rimorso"

Karl Kraus "Detti e contraddetti" Milano 1992

degli equilibrismi

una intervista ad Adornato, un sincero democratico, si e' fatto tutto l'arco costituzionale ;-)

via stamparassegnata

Intervista di Barbara Romano per Libero a Ferdinando Adornato, di recente approdato all'Udc dopo anni di Pci e di Forza Italia. Una conversione, anzi, come spiega lui, "un approdo cristiano-liberale".
Domanda: "Lei crede in Dio?".
Risposta: "Non ce la faccio a dire: credo in Dio. Non vado a messa"...
D. Un po' singolare che sia un non credente a farsi portabandiera dei valori cristiani.
R.

del prestigio :-)

Qualcuno chiedeva nei giorni scorsi di invaderci, beh il nostro propone un piu' prestigioso commissariamento.Quando la classe non e' acqua :-D

dei libri che prima o dopo arrivano

non so se ti capita, a me succede, ci sono dei libri che ti seguono, che ti chiamano, che ti aspettano al varco.Passano gli anni e te li ritrovi li, nelle bibliografie, nei ragionamenti, nelle citazioni di altri, spesso dove meno te li aspetti.

E per un po' fai finta di niente, rimandi, non li consideri.

delle ricostruzioni storiche

ho fatto circolare un po' questo video, e ho scoperto che un sacco di gente ha la coda di paglia :-D

di Walden Bello

ricevo da Paolo informazione di questo bell'articolo su datamanager.it

Scopro che Walden Bello e' un economista filippino, gia' oppositore del regime di Marcos, ma soprattutto scopro un intellettuale di grande rilievo.

Nel rimandare all'articolo succitato, ne estrapolo alcuni estratti parlando di critica al sistema globale:

"Quando un paradigma va in crisi, si possono percorrere due sole s

dell'aborto (2) e di Ferrara (Giuliano)

Faccio parte di quel gruppo di persone che per qualche anno non perdevano mai "Piovono Pietre" una strabiliante trasmissione di Radio Popolare condotta da Alessandro Robecchi.

Robecchi e' una persona rara, e' riuscito a pungere la politica e la societa' italiana per anni in modo arguto, corretto ed elegante.

Ovviamente, come tutte le cose, belle la trasmissione e' finita e per un lungo periodo mi sono dovuto "accontent

delle bugie

con le gambe corte:

"Savino Pezzotta, Mario Baccini e Bruno Tabacci hanno scelto di dire basta e hanno dato vita ad un fiore di speranza, La Rosa Bianca. La Rosa Bianca non è un nuovo partitino. E’ lo strumento per scardinare due poli uguali. La Rosa Bianca si mette in mezzo tra i due poli e alle elezioni del 13 aprile sarà fuori dagli schieramenti ma insieme agli italiani per il bene del nostro Paese."

dal sito del movimento

questa e' la presentazione, se il buongiorno si vede dal mattino...

tutto sotto controllo



stamattina in metropolitana p.zza Duomo

delle cover

la ballata del programmatore, ascolta qui :-D

via nicola mattina

di microsoft e dei blogger, the day after

A parte il fatto che alla fine ho dormito poco in treno direi che e' valsa la pena di tirare tardi a Roma per questa iniziativa.

la location assolutamente eccellente,

della politica estera

Non pago dell'illuminante lettura sulla politica interna il nostro, sfogliando repubblica, decide di sottopormi il suo pensiero anche riguardo alla politica estera.

"Questo -indicando Obama- sara' anche nero, ma una femmina le elezioni in america non le vince. Una femmina non la fanno presidente".

Tributando peraltro ad Ilary grandi capacita' di statista, avendo lei gestito di fatto il mandato del marito.

della politica interna

questa notte ho viaggiato sul vagon lit da Roma a Piacenza. Ho condivso il loculo con un signore romano molto simpatico e gioviale. Questa mattina (ore 5.30) non ha omesso di dispensarmi alcune pillole di saggezza che volentieri condivido.

"Berlusconi e Prodi? Due affaristi, ma un Fini ed un D'alema, che si sono fatti soffiare il posto da dei non-politici, ma che razza di uomini sono?"

di firefox

impossibile smettere di cliccare :-D

via 4EveRYounG

di Yahoo e Microsoft

ovviamente in rete non si parla d'altro e tutti gli analisti stanno esprimendo valutazioni ma di fatto di certo c'e' molto poco.

Aspettiamo antitrust e vediamo che succede.

Nel frattempo una considerazione di Paolo, che mi trova pienamente concorde ed analogamente curioso:

"La vera sfida, a mio avviso, è se Microsoft riuscirà a Yahooizzarsi e offrire servizi online efficaci e intuitivi, basati su standard universali, o se invece Yahoo finirà per Microsoftizzarsi e trasformarsi in un ghetto proprietario."

L'intero articolo lo trovi

Appeso



Plumbeo



era autunno in una cittadina ligure.

Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti