www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

marzo 2008

della sofferenza, della morte e altre amenita'

e' una storia difficile.

Un uomo fatto racconta il declino del padre, colpito da una malattia cattiva, di quelle che consumano, di quelle che fanno male.

Quando ero piccolo non si poteva dire cancro, era il "brutto male" tutti i miei nonni sono morti di un brutto male.

Quando e' successo a mio padre e' stato strano. Lui non e' morto, e' stato fortunato, adesso sta bene come prima. Ma in mezzo c'e' stato tutto quello che doveva succedere.

La notizia, una specie di schiaffo in piena faccia.

delle donne e degli stereotipi

mi limito ad un banalissimo cross posting dal blog di Angela Padrone.

Mi sembra un posizione sensata ed intelligente, una riflessione necessaria sempre di piu', anche se l'8 marzo e' passato da un po ;-)

degli abominii

Per caso un caro amico mi ha segnalato questo libro.

E' uno scambio di lettere datato 1934 tra due soci in affari, uno nella Germania dell'ascesa del fuhrer, l'altro (ebreo) negli Stati Uniti.

Amici fraterni che vedono crescere a loro distanza.

autodenuncia

ringrazio Auro per l'interpretazione, le fans posso no chiamare il mio ufficio stampa :-)

Un po' piu' seriamente l'iniziativa degna di nota diffondila ;-)

delle creative commons

e' una rivoluzione dCopernicana.

Il passaggio e' da "tutti i diritti riservati" a "alcuni diritto concessi".

E' uno strumento fondamentale per proteggere i propri contenuti consentendo che gli stessi circolino in rete.

Questo filmato racconta in modo chiaro alcuni dettagli.

Via Flavia che ne parla sul suo blog

del peggio

che non ha mai limite :-(

mi segnala Antonella questa graziosa notizia.

Giglioli, ironicamente lo chiama "Il pappone delle liberta'" che brutta cosa :-(

delle serate strane

tipo che passi una serata che non e' ne carne ne pesce, niente di male, ma facevi anche a meno, pero' son quelle cose di lavoro, con persone simpatiche per carita', si fanno anche due risate, ma poi e' lungo arrivare a casa.

E poi sali sul treno che e' il solito che ha almeno 7 vagoni chiusi e che alla sera in centrale parte dal binario dei campi di concentramento, e si ferma nelle stazioni in mezzo al nulla, e i compagni di viaggio hanno tutti la tua faccia e non hanno voglia di fare amicizia.

E poi passi il ponte sul fiume e scendi alla tua stazione in mezzo al nulla.

delle commemorazioni

ieri ero alla triennale alla presentazione di un libro, una presentazione in diretta a Radiopopolare, con un po di testimoni del tempo.

Mi e' tornata in mente un'altra serata a cui ho partecipato, presentazione di un altro libro, stavolta di Mario Capanna.

Mi sembra un copione tristo.

del camminare

Immagine di Il mondo a piedi

"Il corpo e' il residuo contro cui si scontra la modernita', e diventa tanto piu' difficile da accettare quanto piu' si riduce il numero delle sue attivita' dirette nell'ambiente...
Poiche introduce una dimensione dilettevole del tempo, come dei luoghi, il camminare rappresenta

della bici, del vento, della Patagonia

Racconta un viaggio in solitaria. L'autore e' un melting-pot ambulante con qualcosa da dimostrare. Racconta un incontro con la forza degli elementi, lo stupore dell'incontro con l'essere umano, il calore dell'accoglienza e della semplicita'. A differenza di altri libri di viaggi con le due ruote, in questo c'e' poca bici, molta vita, molta umanita'. E' un libro che racconta un viaggio interiore, senza palesarlo mai.

della pubblicita' progresso

tra le meglio che abbia mai visto, la trovate qui.

via Ciclistica.it 

degli anarchici a Trieste

era un po' che non li leggevo in giro, li ho documentati

del giunco

IL GIUNCO MORMORANTE

Nina Berberova.

Una splendida metafora della forza, della dolcezza, dell'amore del tempo.

del pedalare

 

Pedalo lento,
come anemometro
misuro vento

 

via ilikebike

Illuminismo




del liberismo paraculo

Alessandro Robecchi ne parla alla sua maniera, per chi non lo ha letto sul Manifesto lo trova qui.

Non so se serve piu' satira o meno politica, o forse qualcuno che e' capace di fare politica e si pone i problemi dei cittadini, per una volta.

Sono poco appassionato da questa campagna elettorale, confesso che seguo quello che devo seguire e il resto mi scivola addosso.

dei bimbi

Oggi mi sono scontrato con il libero accesso alla rete per i miei bimbi.

Un incidente da poco, ma significativo, quelli che se ne intendono dicono evento sentinella.

Allora e' partita la lunga chiacchierata con annesso spiegone.

Insomma: "internet e' come la bicicletta, bisogna saperci andare, altrimenti ci si fa male. E come per le stade ci sono un sacco di automobilisti disattenti, cosi' in rete c'e' un sacco di situazioni pericolose.

delle vittorie

la catena contro l'emendamento ammazzaparchi alla fine ha ottenuto il risultato.

L'emendamento e' stato ritirato, il buon senso ha prevalso e i parchi continuano ad essere tutelati.

dei casi fortuiti

per un caso del tutto fortuito, appunto, nel mio aggregatore erano, in fila questo post di Gianni e questo di SirSquonk .

Apparentemente diversissimi, l'uno parla di yoga, l'altro di lobbisti. Eppure mi sembrano molto vicini nel portato di fondo, in modo del tutto arbitrario faccio un taglia e incolla:

Gianni dice: "il corpo è limitato.

della scultura

se hai tempo dai un'occhiata a questo omaggio a Ferdinando Arrabal co-fondatore del Movimento Panico e Satrapo Trascendente del Collegio di Patafisica.

Parla di scultura ed in generale di arte. La domanda e' se vogliamo essere in vendita, o meglio ad* esserCi conto terzi. Mi sembra una riflessione puntuale, da cui cercare di non sfuggire.

*e si che avevo riletto :-(

dei premi

la SIAE premia Mondaini e Vianello.

E' evidente, sono straordinariamente avanti.

Denotano occhio al futuro e attenzione alle nuove tendenze.

Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti