www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Cambia tutto

E allora così, io negli ultimi anni ho lavorato tanto per un consigliere regionale lombardo, si chiama Marcello ed è una persona seria.

Abbiamo cominciato perchè interessava ad entrambi il software libero, abbiamo sperimentato un sistema di fare politica, convinti che la politica serva a rappresentare le istanze del mondo reale.

Ci siamo inventati "politica del software" un tavolo di lavoro con tutti quelli che il software libero sanno cos'è, lo usano e lo producono. Abbiamo aperto il tavolo anche ai grossi player dell'informatica, come Microsoft IBM SUN e Novell, c'erano le associazioni e le aziende lombarde.

Abbiamo scritto un progetto di legge, innovativo ed equilibrato, abbiamo messo in un dispositivo legislativo molte cose importanti, grazie al contributo di tanti che ci hanno creduto e hanno voluto metterci del loro.

Lo stesso è avvenuto per il progetto di legge per gli acquisti verdi, scritto in collaborazione con coloro che si occupano di riciclo, cercando di portare nella pubblica amministrazione lombarda la consapevolezza che gli acquisti sono un modo per interpretare l'emergenza ecologica che tutti ben conosciamo.

Ho contribuito a costruire alcune iniziative importanti sul web, il blog di marcello, il Blog di Carlo Monguzzi, ecoappuntionline e sprechilombardi.

Non è stato difficile relazionarmi con persone che hanno colto l'importanza di relazionarsi anche usando il web.

Ho contribuito ad un'altra iniziativa legislativa molto importante, che ha permesso di scrivere per la prima volta in un dispositivo legislativo la parola "freelance", categoria molto complicata da normare ma fondamentale per il tessuto economico lombardo, e non solo.

E' stato divertente contrattare con l'ufficio legislativo della regione i termini e gli articoli della legge, perchè mancano proprio le categorie, e non possiamo permettercelo.

Associazioni importanti come ACTA e Unbreakfast che, insieme ad altri, hanno scommesso su questa attività e hanno speso tempo ed energie per produrre, ancora una volta un progetto di legge condiviso ed innovativo che ha dato luogo ad un'audizione in commissione cultura la scorsa settimana e verrà relazionato nell'ultima commissione utile della legislatura.

Ho partecipato ed organizzato un sacco di iniziative ed eventi che hanno sempre avuto l'intenzione di incontrare persone, di condividere attenzioni ed intenzioni per portare nel palazzo della politica competenza ed esigenze vere. Alla ricerca di una rappresentazione del reale che penso sia il compito di chiunque faccia politica.

La legislatura si sta concludendo ed il mio compito è finito, ho lasciato il mio incarico la scorsa settimana.

C'è ancora un appuntamento legato al mondo dei freelance a cui stiamo lavorando e sarà la ciliegina sulla torta di un lavoro che mi ha appassionato e impegnato negli ultimi 3 anni.

Ma appunto cambia tutto.

Mi è stato proposto di occuparmi in modo strutturato di un'azienda con cui collaboro da molti anni. Questa azienda si chiama Renomo e sviluppa applicazioni web.

Abbiamo condiviso momenti di grande difficoltà, li ho aiutati negli anni a guardare la loro storia e le loro potenzialità, oggi cercherò di costruire insieme a loro lo sviluppo che si meritano.

Ho voglia di farlo e mi piace l'idea di rimettermi in gioco, anche se, mi rendo conto che a 40 anni si fa un sacco di fatica. (Che 40 anni li compio a marzo, ma tanto vale abituarsi all'idea)

Sono uso ai cambiamenti, faccio il consulente da sempre, ma mi trovo ad ammettere con me stesso che sono quasi spaventato.

Negli anni scorsi ho vissuto una routine che in fondo non mi dispiaceva, e mi accorgo di ricercarne una simile (cosa che non mi sarei mai aspettato, ma il tempo passa). Sarà difficile visto che Renomo sta a Bologna che per me non è proprio dietro l'angolo, ma, come detto, il gioco vale ampiamente la candela.

Bisogna ripensare i ritmi, la famiglia e gli impegni, ma, come dice un mio amico, è una cosa che vale la pena di fare, e io sono d'accordo con il mio amico,e quindi, come si diceva nei fumetti millemila anni fa, via, per mille altre incredibili avventure :-)

Auguro a Marcello di essere rieletto perchè conosco bene la qualità e la quantità di lavoro di cui è capace, e perchè sono convinto che ci sia bisogno di persone giovani ed attente al mondo di fuori (ho sperimentato quanto sia grande il rischio di stare seduti su uno scranno e dimenticarsi di quelli che ti ci hanno portato a fare quel lavoro lì).

Per quello che mi riguarda, a parte la questione logistico esistenziale, non sono preoccupato, lavorerò con persone capaci in un mondo che conosco bene facendo cose divertenti, credo che di meglio non mi potrei augurare.

E adesso compro i biglietti del treno che da domani si balla.

buon viaggio!

in bocca al lupo, fratello maggiore ;)

[...] è un amico, una persona seria, così come ricorda il buon Lele che me l’ha fatto conoscere in merito alle iniziative sul Software Libero,  argomento di cui [...]

Che la Forza sia con te!

Beh Giacomo, hai ragione, duro poco fermo nei posti, in effetti. I ringraziamenti vanno a chi, seduto nei posti dove si decide ha optato per dare spazio ad istanze vere, io ho facilitato qualche processo, ma il ruolo vero non era il mio ;-)

Per quelli come te (e come me, forse), la vita è fatta così, e lo sai. Stare fermi per troppo tempo è deteriorante, alla fine sarà meglio così. Grazie per il lavoro fatto, grazie per averci coinvolto, grazie.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti