www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Dei Ninja loans, degli americani, della finanza e della politica.

Faccio parte di quel gruppo di italiani che senza soldi si e' comprato casa. Ho comprato soldi quando costavano pochissimo, e in un attimo c'e' stata una esplosione del costo del denaro con conseguente aumento delle rate.
E' di questi giorni la notizia che i mutui americani mettono in ginocchio wall-street, e come non approfondire.
Sul manifesto di oggi (7 agosto) leggo il solito informatissimo Galapagos che ci spiega chi sono i ninja loans e come una volta tanto sono i precari a determinare le sorti del villaggio globale.
il meccanismo e' semplice: mentre in Italia se non hai garanzie non esiste uno strumento di credito adatto, quindi nessuno ti presta soldi, negli Stati Uniti la cosa e' diversa. Ovviamente meno garanzie hai maggiori sono i costi che sostieni, ma in sostanza il prestito si porta a casa. Quindi il precario di turno riesce ad ottenere un mutuo dando in ipoteca la sua casa facendo i salti mortali per pagarsela, se non ce la fa la casa viene requisita e amici come prima (negli USA e' una operazione relativamente semplice, buttare la gente in mezzo alla strada non e' cosi' moralmente inaccettabile).
Ovviamente chi ha stipulato questi mutui li rivende a societa' che si quotano in borsa avendo dalla loro un portafoglio di denari/immobili potenziali. Teoricamente la questione non si pone, in un caso rientro dei soldi, nel secondo rivendo gli immobili e non ci sono difficolta'
Il problema invece si pone, perche' spesso gli immobili sono sopravvalutati, il mercato non tiene, il poveretto di turno non ce la fa e l'immobile rivenduto vale meno del primo mutuo stipulato. Insomma alla borsa mancano un po' di soldini e cominciano a porsi un po' di problemi.
Ovviamente questi problemi si riverberano sulle borse mondiali e tutti sono agitati. L'economia americana (con buona pace di Bush) non tiene, siamo a rischio di svalutazione del dollaro, e i mercati tremano. Ennesimo esempio di come a finanza rappresenti sempre di piu' un modo per consentire a gruppi ristrettissimi di fare enormi operazioni alle spalle del resto della popolazione, con buona pace di quanti *dovrebbero* vigilare.
Un mezzo disastro che rischia di trasformarsi in un disastro vero in tempi molto, molto rapidi.
E' un vero esempio di completa carenza di politica pubblica. Il nostro pessimo presidente USA e' talmente impegnato a garantire le lobby che gli hanno consentito l'elezione da non interpretare in nessun modo quella funzione di governo che consente di non trovarsi a raschiare il fondo del barile. La cosa drammatica e' che negli USA i votanti sono una percentuale risibile e questo non preoccupa nessuno. Non mi piacerebbe arrivare a questo nella civilissima Europa.

[tags]mutui, ninja loans, finanza, politica[/tags]

Io lo dico da tempi immerorabili che dagli USA abbiamo ben poco da imparare e imitare

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti