www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

delle citazioni mute (non serve commento, parlano da sole)

Libertà l'ho vista svegliarsi: Vuoto di carità, vuoto di cultura

Marzo 1974. Vuoto di carità, vuoto di cultura. Un linguaggio senza origini (prefazione ad una raccolta di sentenze della Sacra Rota, a cura di Francesco Perego)

"posso dire che queste Sentenze della Sacra Rota mi hanno scandalizzato. Ma sia chiaro: non per la loro aberrazione morale e politica, il loro strisciante servilismo verso i tradizionali alleati (uomini di potere democristiani e fascisti), non per l’aria dell’imbroglio, dell’intrallazzo, dell’ipocrisia, della malafede, dell’untuosità, del privilegio che mai come qui appaiono in tutta la loro ripugnante evidenza. Esse mi hanno scandalizzato per due ragioni che potrebbero essere piuttosto definite culturali che moralistiche.
Primo: l’assenza totale di ogni forma di Carità. (...) Essa è una offesa brutale a quella dignità umana che non viene nemmeno presa in considerazione. L’esperienza umana su cui queste sentenze si fondano nell’esaminare i casi è perfettamente irreligiosa : il pessimismo del suo pragmatismo è senza fondo. La vita interiore degli uomini è ridotta a mero calcolo e miserabile riserva mentale: a cui si aggiungono, naturalmente, le azioni, ma nella loro pura nudità formale.
Seconda ragione di scandalo : l’assenza totale di ogni forma di Cultura. Gli estensori di queste sentenze sembrano non conoscere altro che gli uomini – visti in un orribile intrico di azioni dettate da sentimenti bruti o da infantili interessi – ché, quanto a libri, essi sembrano conoscere solo quelli di diritto canonico e San Tommaso.(...)
Tale assenza di cultura diviene anch’essa a sua volta offensiva della dignità dell’uomo quando essa si manifesta esplicitamente come disprezzo della cultura moderna, e altro non esprime dunque che la violenza e l’ignoranza di un mondo repressivo come totalità."

eluana, una lunga digressione su di me | due colonne taglio basso

C’è qualcosa di osceno, di tracotante, di estremamente violento, di integralista, di cieco, cupo, autolesionista in quelle persone di cui parla questo pezzo del Corriere.it.

Sono genitori che hanno portato in piazza i loro figli handicappati, o «malati», per dire al padre e alla madre di Eluana che sono due assassini, e per dirlo scagliando loro addosso con tutta la violenza dell’integralismo sordo e cieco alle ragioni di chiunque altro il peso, il peso fisico, dei loro figli branditi come arma di distruzione di massa.
Anzi: come bombe al fosforo bianco, perché continuano a bruciare anche dopo.

dico solo che Cometa e' persona di straordinario garbo e sensibilita' (e sono cose che di questo periodo non son banali) Federica non la conoscevo, ma il suo post e' cosi' condivisibile che ho tirato un sospiro di sollievo.

Tag Technorati:

@Federica grazie a te, davvero, quel giorno mi sembrava tutto cosi' cupo e lontano e aberrante che trovare qualcuno con cui condividere idee, sentimenti e sensazioni e' stato davvero una boccata d'aria :-)

Grazie, Lele.
Fa piacere apprendere di essere stata capace di far tirare un sospiro di sollievo a un essere umano.
Grazie veramente.
Federica

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti