www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Dovete darci il Denaro Incontro Europeo sul Reddito di Cittadinanza

Anche se Andrea Fumagalli, in un interessantissimo incontro tenutosi la scorsa settimana a Bressana Bottarone (?!!?) ridente paesello in oltrepo' pavese (dimostrazione che la militanza e' una cosa seria:)), con dovizia di motivazioni esplicita piu' volentieri il concetto di reddito di esistenza, questa iniziativa e' evidentemente di straordinario valore.

Dovete darci il Denaro
Incontro Europeo sul Reddito di Cittadinanza
7 – 8 Ottobre, Roma

È arrivato il momento di prenderci quello che ci spetta. Negli ultimi anni i movimenti e le lotte dei precari in tutta Europa hanno mostrato come il processo di precarizzazione del lavoro e della vita sia tutt’altro che l’espressione contingente e patologica della nuova economia flessibile. Precarietà è il nome che diamo al comando e allo sfruttamento che subiscono oggi le nostre esistenze.
A chi vede nei precari solo il prodotto dello smantellamento del Welfare State rispondiamo invece che sono la vera controparte del nuovo processo di accumulaziopne capitalistica. Per questo motivo la battaglia per il reddito garantito, indipendente dalla prestazione lavorativa, diventa battaglia centrale del presente. Centrale perchè trasversale. Centrale e non più rinviabile.
La crescente polarizzazione nella distribuzione della ricchezza che ormai tutte la analisi statistiche mettono in luce, altro non mostra che la monopolizzazione nelle mani di pochi della ricchezza prodotta dal lavoro sociale, affettivo, comunicativo di tutti. È arrivato il momento di cambiare segno ad un’economia che capitalizza i profitti scaricando verso il basso i costi e i rischi. La povertà smette di essere esclusivamente prerogativa dei senza-lavoro. Nelle metropoli postforsiste, povero è chi lavora. Reclamare reddito quindi vuol dire riprendere ciò che ci è sottratto e al tempo stesso mettere in primo piano quella produzione diffusa e fuori misura che ancora rimane invisibile.
Per fare questo, occorre mettere al centro della discussione le lotte che negli ultimi tempi si sono susseguite, le Euromayday che hanno attraversato l’Europa e che hanno prodotto nuove reti. Occorre ripensare a come si ricostruiscono degli obbiettivi comuni e quali strade percorrere per colpire nel segno. Il convegno che il 7 e l’8 Ottobre si terrà a Roma ha quindi l’ambizione di essere uno spazio pubblico di confronto e di proposta, di analisi dello stato di crisi che attraversa tutto il continente e delle condizioni economiche per l’erogazione del reddito, di confronto con esponenti istituzionali in vista di una battaglia che per essere efficacie dovrà attraversare tutti multi-livelli amministrativi.

Venerdì 7 Ottobre
Università La Sapienza

Dalle ore 11
Dopo L’EuroMayday
Lo scenario europeo della lotta per il Reddito

Interverranno:
Intermittenti dello spettacolo - Parigi
Javier Toret (Indymedia Estrecho - Malaga)
Raùl Sanchez (Universidad Nomada – Madrid)
Fels (Berlino)
Alessio Lunghi (Wombles - Londra)

Dalle ore 15
Reddito garantito e crisi del Welfare State

Interverranno:
Maurizio Lazzarato (Sociologo, Università di Parigi)
Andrea Fumagalli (Economista, Università di Pavia)
Giuseppe Bronzini (Magistrato del Lavoro)

Sabato 8 Ottobre
Esc – Via dei Reti 15

Dalle ore 11
Se non ora quando
Legge regionale e conflitti per il Reddito

Interverranno:
Peppe Mariani (Presidente della Commissione Lavoro della Regione Lazio)
Anna Pizzo (Consigliera Regione Lazio)
Paolo Cento (Parlamentare, estensore della proposta di legge sul Reddito Sociale)

Sono invitati a partecipare tutti i movimenti e le reti di precari.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti