www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Figli che compiono gli anni

ieri Giacomo ha compiuto 11 anni.

La sera prima, siccome ero in giro per lavoro, ho cenato con il mio amico, quello che sono anni che c'è e se non ci fosse sarebbero guai.

E faceva strano pensare che giusto giusto 11 anni prima ero a cena con la Vale (e con Giacomo dentro la Vale) che aveva, appunto, una panciona grandissima (da qualche parte devo avere ancora le foto).

Quella sera lì siamo usciti a cena, e poi siamo tornati a casa, e poi la Vale ha detto che non si sentiva tanto bene, e, vista la pancia, ci siamo messi li con l'orologio a vedere se era Giacomo che aveva deciso di affacciarsi.

Si, era Giacomo che aveva deciso di affacciarsi.

Allora abbiamo preparato le cose per bene, la Vale ha voluto che le facessi una foto alla panciona, e poi siamo andati all'ospedale.

Poi ci hanno messi in una stanza in attesa che le doglie fossero più frequenti, e le doglie erano dolorose e poco frequenti, e allora siamo stati lì ad aspettare.

Io provavo a fare delle cose (tipo dei massaggini alla schiena, tipo che le tenevo la mano) ma ci sono poche cose in cui ci si sente inutili come quando una donna è lì con le doglie e tu non ha proprio idea di come metterla.

Insomma abbiamo passato tutta la notte così.

Poi mi hanno buttato fuori dalla nursery, che la Vale era ancora nella stessa condizione della sera prima.

E io ho cominciato ad aggirarmi come un fantasma nei corridoi del reparto di maternità, che avevo una faccia che faceva schifo, non sapevo bene cosa fare e la Vale non stava mica tanto bene.

Poi venuta un'ora civile ho avvisato la famiglia (genitori e suoceri) che stavano per diventare nonni, e quindi hanno cominciato ad arrivare (i miei sono partiti dal paese distante e sono arrivati fino all'ospedale).

E io giravo come un fantasma che mica mi facevano più entrare, mannaggia.

Insomma verso le 13 si decide, nel frattempo arrivano anche il mio amico (quello di prima, che peraltro fa anche il dottore, e, sebbene si occupi di pance, sulle primipare ha solo una cultura generale) e la sua compagna di allora (che poi è anche una mia amica, per dire, ed è medico anche lei). Beh insomma, si fanno le squadre. Il mio amico mi porta fuori a prendere aria, mentre la mia amica accompagna la Vale, che li dentro a me non mi facevano entrare.

Va beh insomma, intorno alle 14 nasce Giacomo, che dicevano tutti che era enorme.

Allora capito che è tutto a posto, il mio amico mi porta a casa, mi infila sotto la doccia e porta a spasso Poldo (che è il nostro cane ed era in casa dalla notte prima, poveretto), poi torna, mi porta a casa sua, mi cucina, mi mette su un letto (che io dicevo che non potevo dormire che dovevo andare...) e va beh, un po' la notte insonne, un po' l'emozione, frano addormentato come una pera, salvo svegliarmi di soprassalto e correre come un matto all'ospedale. Che c'era la Vale che sorrideva, che bella che era, ed il nano nuovo (Giacomo) che quando l'ho preso in braccio ero proprio emozionato (mi viene un po' di emozione ancora adesso che lo racconto). Beh insomma, mi era sembrato che avevamo fatto amicizia, e lui subito si mette a urlare come un ossesso, e io non sapevo mica come si fa quando tuo figlio grida come un ossesso (che era il primo figlio, ho imparato dopo) e allora la Vale, che in qualità di sua legittima madre secondo me stava una spanna sopra il suo legittimo padre (di Giacomo, che poi ero io) beh la Vale lo ha preso, lo ha cullato, e il nano nuovo ha anche smesso di piangere. E allora io ho capito subito delle cose :-)

Beh insomma ieri sera, intanto che raccontavo quelle cose lì agli amici che erano a cena con me e il mio amico, beh, ho pensato che era passato un sacco di tempo (adesso Giacomo usa le mie scarpe, per dire), e che in tutto questo tempo erano successe un sacco di cose, e mica tutte belle eh, anzi. Però, tutto sommato, se i figli che compiono gli anni servono a tirare la riga, e fare il conto delle cose, beh, io dopo che ho tirato la riga mi son detto che in fondo, sono proprio contento.

E poi ho anche pensato che sti diventando vecchio, perchè farla lunga così solo perchè hai tirato la riga, vuol dire che di tempo ne è passato tanto...

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti