www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Il software libero per la libertà della conoscenza

Il software libero per la libertà della conoscenza
In occasione della campagna nazionale dei verdi “Liberiamo il software” la Federazione dei Verdi del Friuli Venezia Giulia ha organizzato una serie di incontri

Venerdì 31 marzo ore 12.00
conferenza stampa nella Sala Verde del Consiglio Regionale di presentazione dell’iniziativa dal titolo:
“Copiare il software non e’ reato”
Il consigliere Alessandro Metz regalerà a Consiglio e Giunta regionale una copia dei cd di software libero scelti ed organizzati da Attivazione.org

A seguire ci sarà una distribuzione del software davanti al liceo classico “Dante Alighieri” in via Giustiniano

Sabato 1 aprile alle ore 12.00
al bar Knulp via Madonna del mare ci sarà un
incontro pubblico al quale parteciperà la rappresentanza del LUG (Linux User Group) del Friuli Venezia Giulia.
Saranno presenti:
Alessandro Metz, candiato alla Camera dei deputati
I candidati al Comune di Trieste: Alfredo Racovelli, Chiara Bernardoni,Pierluigi Barbieri,
saranno inoltre presenti
Maria Teresa Mecchia, insegnante, Lele Rozza, analista funzionale

Sarà un occasione per i candidati Verdi di raccogliere sollecitazioni e proposte dalle associazioni e dai cittadini per costruire insieme una società della conoscenza, democratica e condivisa.

Sempre sabato 1 aprile alle ore 15.00
A Muggia nella sede della coalizione di centro sinistra in via Dante
ci sarà una distribuzione di software e un presentazione di proposte di utilizzo dei programmi del software – libero nella pubblica amministrazione

L’iniziativa nasce dalla volontà di costruire un percorso didattico che ruota attorno al cofanetto con i due cd che contengono: il primo un florilegio di software libero che può essere installato su piattaforme proprietarie in modo da sperimentare questi programmi senza dover cambiare il sistema operativo. Il secondo contiene invece una distribuzione live, ovvero un sistema operativo che funziona solo dal cd, senza installare nulla sul disco rigido. E’ possibile quindi sperimentare Linux in tutte le sue straordinarie possibilità anche senza alcuna competenza informatica.
Infine attraverso la ricca linkografia presente nel cd e’ prevista la possibilità di contattare i vari gruppi di utilizzatori per approfondire ulteriormente ed eventualmente effettuare la migrazione definitiva.

bello!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti