www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

La motoretta, la pioggia, i cialtroni

Capita che di martedì torno da Bologna, solo che se prendo il treno troppo tardi, quel treno li, alla stazione grandina (quella vicino al paesello, dove lascio la motoretta di solito), non ci arriva.

Ecco io martedì ho preso il treno tardi.

Allora mi son detto che magari potevo telefonare ad un amico che mi veniva a prendere alla stazione grande, che dopo magari ci mangiavamo una pizza. E poi ho pensato che in fondo potevo telefonare anche all'altro amico che doveva fare un po' di strada, ma magari la pizza se la mangiava anche lui. E così mi sono inventato seduta stante la staffetta dei cialtroni. Eh si perchè il primo amico mi portava dalla stazione grande a casa sua, che è a metà strada, e il secondo amico invece mi portava dalla casa del primo alla stazioncina.

Che poi la pizza si è trasformata in un piatto di penne al ragù in casa (buonissime) e ci si è fatti delle risate grasse di quelle che vale proprio assai tanto la pena.

Poi insomma abbiamo fatto tardi e il secondo amico invece che lasciarmi nella stazione grandina a prendere la motoretta, mi ha proprio portato a casa (che tanto era di strada).

E mi son detto che l'indomani sarei andato a prendere la motoretta col treno, con calma.

Ma l'indomani pioveva, e siccome tanto la motoretta non la ruba nessuno ed era messa in un posto che di pioggia non ne prendeva tanta mi sono detto che sarei andato a prenderla l'indomani.

E poi l'indomani ho fatto tardi e allora ho perso il treno per andare a prendere la motoretta, e va ben, mi son detto, poco male, un giorno di più non succede nulla.

Poi finalmente stamattina che c'era il sole ho preso il treno e sono andato a prendere la motoretta (c'era ancora).

E oggi dopo giorni e giorni di pioggia c'era proprio il sole e anche il viaggio è andato liscio, niente acqua e niente freddo.

E va beh. Ecco, solo che adesso, che dovrei riprendere la motoretta per andare a casa, ma proprio adesso, il cielo si è scurito, ma tanto eh, e tuona, e fra un po scende proprio il diluvio, che allora, in quanto motorettista fatalista mi son detto che pazienza, aspetteremo.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti