www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Pubblica Amministrazione, lavoro, occupazione e nuove professioni.

Ci sono alcune cose che penso debbano stare negli obiettivi di una pubblica amministrazione.

Ho contribuito a scrivere un progetto di legge in Regione Lombardia insieme alle associazioni che raccolgono i professionisti senz'albo.

Credo che questa iniziativa possa trovare una declinazione opportuna in un comune.

Uno spazio per fare rete, usare la rete, creare valore

Il mercato del lavoro è sempre più complesso ed articolato. è ormai ineludibile rivedere l'ottica definitoria con cui si descrivono i suoi attori.
Dobbiamo tenere presente che il mondo del lavoro cambia, e cambia così tanto che si fa fatica a definire molti attori, ormai consolidati, che producono ricchezza, reddito, competitività ma sono esclusi, dalle decisioni della politica.
Ho avuto la fortuna di collaborare con un gruppo di freelance rappresentativi di gruppi ed associazioni, ad un progetto di legge per il riconoscimento delle nuove professioni, ho scoperto che sebbene ormai esiste ed è approfondita la questione della precarietà in questa categoria, sempre di più si riconoscono quanti aspirano ad ottenere una stabilizzazione del proprio rapporto di lavoro. Ma il problema delle nuove professioni non si esaurisce ai precari: dalle analisi della realtà, e in modo particolare di quella lombarda è evidente che sono moltissimi, ed in costante crescita, i professionisti senza albo che non aspirano alla stabilizzazione, non vogliono essere assunti, desiderano portare il loro contributo di consulenti, senza che questo risulti, come ora, penalizzante.
Operano nel tessuto produttivo italiano e lombardo, sono portatori di competenza, innovazione e flessibilità (come sempre più richiesto dal mercato). Interpretano le esigenze dei committenti, intervenendo, puntualmente sulle necessità, rispondendo alle richieste senza appesantire le aziende, pubbliche e private, con rapporti di lavoro a tempo indeterminato.
Queste figure professionali sono i formatori, consulenti finanziari, consulenti di direzione, creativi, scrittori, sviluppatori, controller, ricercatori ecc.
Queste persone, tipicamente impiegati dalle aziende, necessariamente dichiarano tutto il proprio reddito (rappresentano un "costo aziendale" detraibile) e non godono delle detrazioni e delle facilitazioni riservate ai lavoratori dipendenti. Producono valore, hanno un costo aziendale competitivo, mantengono standard altissimi (la concorrenza in questi campi è feroce) e sono del tutto esclusi da qualsivoglia fonte di finanziamento, ammortizzatore o forma di protezione.
Il comune non ha titolo per intervenire direttamente a salvaguardia di questi soggetti ma può cercare di offrire soluzioni.
Credo naturale che una pubblica amministrazione debba dare il proprio contributo.
I nuovi professionisti viaggiano leggeri, sono abituati alla loro attrezzatura e spesso lavorano da casa, o negli internet caffè.
Una città come Pavia potrebbe essere un luogo di elezione straordinario, in 20 minuti si arriva a Milano con il treno, è accogliente, l'aria è migliore di quella della metropoli, molti la eleggono come luogo di vita.
Credo che creare luoghi di servizio per i nuovi professionisti, luoghi dove incontrarsi, dove potersi incontrare con i clienti, dove fare una riunione e dove fare networking permetterebbe, a costi molto bassi di produrre moltissimo valore.
Un luogo dove trovare una scrivania, connettività a prezzi calmierati permetterebbe di ottimizzare costi e spazi e rendere operativa la vocazione di Pavia "città dei saperi".
Un luogo dove il valore della rete virtuale si accompagna a quello della rete fisica, un luogo che renda la nostra città appetibile ai professionisti che vogliono venirci e che risolva i tanti problemi di quelli che già ci sono.
Una azione piccola ma particolarmente efficace consentirebbe di salvaguardare il grande valore presente sul territorio ed attirarne ulteriore, riunendo persone formate ed operative nel mondo del lavoro e anche persone che stanno concludendo la loro formazione, offrendo una formidabile occasione di scambio e di crescita, personale, professionale ed operativa.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti