www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

[Storie di Calabria 1] Reggio Calabria è una città lunghissima

Io in Calabria non ci ero mai stato e quando ci sono arrivato ho visto un posto che non mi aspettavo e allora mi sono messo a scrivere le cose che vedevo. E siccome ci sono andato perchè mi hanno detto che c'erano delle cose da raccontare, sono stato piuttosto attento.

Reggio Calabria è una città lunghissima.

Ma lunga che sembra non finire mai, come tante cittadine che messe in fila formano un unico agglomerato urbano, che è poi un po' la storia di Reggio Calabria, riunita per forza per decreto del Duce. Per uno che come me viene dal nord e ha solo sentito parlare della Calabria, Reggio appare un posto molto diverso da come ce lo si aspettava. Ma parecchio diverso. Passeggiare per Reggio, fermarsi in un bar, mangiare la granita al caffè (con panna) è un piacere. Il lungomare è bello, ma molto bello, c'è un sacco di spazio, tutto pulito, arioso. Ci sono degli alberi secolari straordinari, io di botanica ne so poco, ma mi hanno ricordato i baobab che si vedevano nei sussidiari da bambini.

Il corso poi è pedonale, c'è un sacco di gente (le ragazze a Reggio Calabria hanno tutte le tette grosse peraltro) un bello struscio, persone che si incontrano, chiacchierano. Tanti locali, tanti negozi.

Nel centro si può girare tranquillamente, direi che qui non si sente l'esigenza di invocare un'emergenza sicurezza, qui si passeggia tranquilli.

Io a spasso ci sono andato parecchio, e stare seduto al bar a guardare le persone che passano mi ha impiegato più di qualche ora. Stupefacente.

Le atmosfere fosche, quelle dei film e dei libri sembrano proprio prese da un altro posto. Qui si sta bene, si sta tranquilli, qui la mafia non so dove si è cacciata, ma vederla mica la vedi.

Se però come è capitato a me, hai un po' di tempo, e magari un po' di curiosità, e guardi meglio vedi anche delle altre cose. Se passeggi ancora un po' e arrivi fino in fondo al lungo mare, non dalla parte della stazione, da quell'altra, e ti tieni il mare alle spalle, in mezzo a tutto questo nuovo, a tutto questo verde, a tutto questo pulito, vedi un vecchio rudere.

Fa strano una costruzione abbandonata in pieno rigoglio di vita e di ristrutturazione, fa strano perchè affaccia sul mare, perchè è in pieno centro, perchè è una costruzione grigia e dismessa, si vede, da tanto tempo.

E fa così strano che ho chiesto; e mi hanno raccontato.

Un sacco di tempo fa, correvano gli anni '70, in cima a quella costruzione c'era uno splendido roof garden, di proprietà di una famiglia. (Man mano che conosci Reggio impari che tutto appartiene ad una famiglia). La famiglia dei De Stefano.

Una sera, triste, in questo luogo, che si racconta come splendido, i fratelli De Stefano (due fratelli) erano seduti al loro tavolo. Io mi sono immaginato subito una scena tipo quelle che si vedevano ne "La stangata" con Paul Newmann e Robert Redford (bello quel film). Gente elegante, atmosfera decadente, musica soffusa, champagne.

Proprio quella sera triste succede che un cameriere traditore, fa passare un killer, perchè ovviamente la clientela del locale era selezionatissima, e mica potevano entrare tutti. Insomma il killer passa, arriva davanti ai De Stefano, spara e ne ammazza uno (peraltro mi si dice quello sbagliato, ma tanto fa).

Parapiglia disastri e tutto il conseguente. Ma ormai la frittata e fatta e il De Stefano (sbagliato) è morto ammazzato.

Passa il tempo (mica tanto però) il posto chiude, poi viene sequestrato, viene messo all'asta, e poi rimesso all'asta, e nessuno, ma proprio nessuno se lo piglia. E non si capisce perchè, è in un posizione invidiabile, c'ha pure la terrazza, e invece niente.

E io chiedo, e mi si risponde. Eccerto, è un monumento, un monumento al lutto della 'ndrangheta. Quel posto li non si tocca, per nessun motivo.

Mi immagino la fatica che ha fatto il sindaco a convincere i proprietari, almeno, a coprirlo con i tabelloni che pubblicizzano le bellezze di Reggio, mi immagino la faticaccia.

 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti