www.flickr.com
Elementi di lele_rozza Vai all'album di lele_rozza

Un racconto apocalittico

“Il simbolismo organizzativo diffusosi recentemente nelle discipline organizzative ha rappresentato una delle più inferme teorie ortodosse e prevalenti. La norma determinava i comportamenti e i comportamenti al di fuori della norma erano ritenuti colpevoli…
… La stalla modello dell’istituzione totale è il sogno del simbolismo organizzativo divenuto pratica manageriale, la fedeltà e l’omofilia sono le monete cattive che scacciano le monete buone della lealtà e della competenza…
… La debolezza organica di queste teorizzazioni dimostra che esse, spesso, non sono altro che un concentrato di ignornza e di servilismo consulenziale per imprese infermamente gestite”


L'economia sta diventando una strana faccenda.
Caduto l'assioma del "too big to fail" si sono poste le basi per un ripensamento radicale del modo con cui si costruisce il valore.
Il valore che non è (o non dovrebbe essere) di breve periodo a scapito degli utenti/clienti, ma dovrebbe diventare un modo per costruire sprazi di benessere che fanno crescere organizzazioni e clienti in un continuum utile a tutti.
In questo testo si trovano alcune chiavi di lettura che stigmatizzano modelli obsoleti e propongono soluzioni.
Giulio Sapelli professore di economia, sceglie "Dall'economia all'antropologia" come sottotitolo, tratteggiando sinteticamente il filo rosso che lega tutti gli articoli che vengono raccolti in questo libro.
Articoli che cercano di riportare un centro nella riflessione economica che non è solo il profitto di organizzazioni che guardano sè stesse, ma un progetto per una crescita comune.
La scelta degli articoli è efficace e l'itinerario si snoda nella lettura del ruolo del soggetto che in modo più o meno consapevole è il protagonista dell'economia. Il soggetto umano che ha un ruolo non solo di acquirente ma anche di co-progettista.
Protagonista che, in modo forse improvvido, talvolta sta al gioco delle multinazionali e delle agenzie di marketing.
Sapelli propone un corposo impianto di note ed una significativa bibliografia.
E' un testo azzeccato, interessante e documentato. Come detto sconta in qualche punto un eccesso di linguaggio accademico che non aggiunge nulla al testo togliendo forse qualcosa all'immediatezza.
Bruno Mondadori 213 pagine 17 euro
Ringrazio la casa editrice per avermi messo a disposizione il testo

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti